A.S.D. Ruvo-Barrata 0-1 (2011-2012)

A.S.D. Ruvo-Barrata 0-1 del 20 maggio 2012Unusquisque faber fortunae suae

Servizio di Roberto Di Napoli

A.S.D. RUVO: Rosamilia, Grieco, Masini, Turri, Coppola M. (nel s.t. Giglio), Zarrilli, Tartaglia (nel s.t. Tita), Petullo (Cap.), Santoro (nel s.t. Annunziata), Graziano, Coppola A.
A disposizione: Marino, Scura
Allenatore: Grieco Giuseppe

BARRATA: Di Lillo (Cap.), Mollica, Gianfredi, Di Bello, Rinaldi, Zaccagnino, Colucci (nel s.t. Cavuoti), Minici, Carovigno (nel s.t. Mancino), Telesca, Scaringi (nel s.t. Alfano).
A disposizione: Di Carlo, Carbonella, Bernabei
Allenatore: Zaccagnino Donato

A.S.D. Ruvo-Barrata 0-1 del 20 maggio 2012ARBITRO: Sig. BLASI Vincenzo (Sez. di Potenza)

AMMONITI: Rosamilia, Grieco, Masini e Graziano (Ruvo); Scaringi ed Alfano (Barrata)

RETE: nel s.t. al 26° Zaccagnino.

LA CRONACA
Un vecchio detto latino afferma che ognuno è artefice del proprio destino, e mai affermazione è stata così calzante per decrivere questo campionato del Ruvo, che ben si riassume in ogni suo aspetto nell’andamento della gara odierna contro il Barrata.

Sarebbe bastato un misero punticino, anche immeritato, per guadagnarsi la salvezza matematica senza dover passare per la lotteria dei play out, per lo più contro un Barrata del tutto demotivato.

L’undici di mister Grieco, però, ha sciorinato il “meglio” (si fa per dire) della attuale stagione calcistica: nervosismo, inconsistenza offensiva, tensione e, dulcis in fundo, un madornale errore che ha consegnato i tre punti agli increduli avversari.

Tutti elementi questi che, gara dopo gara, hanno caratterizzato il cammino del Ruvo di quest’anno, tanto che, seppure due o tre partite sono state influenzate da arbitri non in giornata (ed i punti persi risultano comunque determinanti), la sequela di errori incredibili collezionati in un’intera stagione fa sì che alla fine questi ultimi pesino come macigni.

A questo punto sarebbe stato desiderio ed auspicio di ognuno raccontare di un Ruvo che avesse conquistato il diritto a partecipare al campionato di Prima Categoria anche l’anno prossimo: ci si ritrova invece davanti al baratro dei play out.

Mutuando per la bisogna termini del linguaggio economico tanto di moda oggi, quello che si prospetta, alle condizioni attuali, per il Ruvo è un “trend” negativo; lo “spread” tra gli auspici e la triste realtà si fa sempre più ampio, con un “declassamento” dell’affidabilità dell’undici rossoblu ed “outlook” negativo.

Insomma all’orizzonte prende corpo un vero e proprio “default” delle speranze di rimanere in questo campionato anche l’anno prossimo.

Certo, ad oggi la classifica dice che il Ruvo sarebbe salvo, ma si può essere certi che, a meno di miracoli, nell’ultima giornata di campionato, domenica prossima, il Lagopesole giocherà la partita della vita per restare attaccato alla speranza play out (tra l’altro su un campo notoriamente amico del Ruvo quale è quello di Possidente), e c’è da auspicarsi che tutte le squadre del girone diano il massimo nel rispetto della sportività e non regalino nulla a nessuno, così come correttamente si sono comportate nei confronti del Ruvo, cui, ultimo da parte del Barrata, non è stato concesso nulla.

Comunque non fasciamoci il capo prima di esserselo rotto: domenica prossima si guarderà al futuro, prossimo e remoto, davanti ai fatti compiuti.

E’ soltanto opportuno e doveroso in questo momento di difficoltà precisare che l’attuale condizione, mentale ed atletica, dell’undici rossoblu, è frutto di tanti fattori sopravvenuti ed imprevedibili ad inizio stagione, e non prettamente tecnici, quali ad esempio boicottaggi più o meno subdoli da parte di chi dovrebbe portare nel cuore le sorti di una squadra e di una Società che è patrimonio di tutti i ruvesi di ogni colore, razza, nazionalità e credo politico e che dà loro lustro da oltre cinquant’anni, o di chi istituzionalmente dovrebbe adoperarsi per il bene di questo paese in ogni sua espressione o manifestazione.

Alla luce di tutto ciò è doveroso, almeno da parte di chi scrive, ringraziare tutti i ragazzi i quali, nelle difficili condizioni in cui si ritrova la Società da qualche tempo, non hanno abbandonato la nave che si trova in un mare in tempesta ed hanno difeso con orgoglio, con serietà, con passione e con senso di appartenenza la maglia che sono orgogliosi di indossare, in cambio di nulla e senza chiedere nulla.

I conti, comunque, si faranno alla fine, ed allora la Società renderà noti fatti, misfatti e nomi, e ne trarrà le debite conseguenze.

Venendo alla gara odierna, il Barrata, vera rivelazione del torneo e senza ambizione alcuna ormai, si presenta a Ruvo del Monte al gran completo e senza regalare nulla, come è giusto che sia, ad un Ruvo che con una vittoria sicuramente, e con un punticino più che probabilmente, si salverebbe con una giornata di anticipo.

E che sia gara vera lo si capisce sin dall’inizio, con gli ospiti che prendono l’iniziativa, controllano la gara e tengono in apprensione la retroguardia ruvese.

Il Ruvo, dal canto suo, sente molto l’importanza della partita ed il nervosismo affiora inavitabile sia nella poca tranquliità (e nei molti errori) delle giocate, sia addirittura nella tensione tra gli stessi compagni di squadra.

A.S.D. Ruvo-Barrata 0-1 del 20 maggio 2012
IL SALUTO DELLE SQUADRE PRIMA DELL’INIZIO DELLA GARA

Prima dell’inizio della partita viene osservato un doveroso minuto di silenzio in memoria della giovane vittima dell’assurdo attentato perpetrato ai danni di una scuola di Brindisi.

A.S.D. Ruvo-Barrata 0-1 del 20 maggio 2012
IL MINUTO DI SILENZIO OSSERVATO PRIMA DELLA GARA IN MEMORIA
DELLA GIOVANE VITTIMA DELL’ASSURDO ATTENTATO DI BRINDISI

In campo nel primo tempo c’è solo il Barrata, ma è il Ruvo ad avere l’occasione più ghiotta per portarsi in vantaggio.

Al 40° del primo tempo, nell’unica giocata in tranquillità che il Ruvo  riesce a portare a termine, Santoro difende palla e serve a destra Graziano, il quale serve con precisione chirurgica il liberissimo, davanti alla porta, Coppola Antonio, che in volo colpisce di testa.

Di Lillo è battuto, ed in tuffo istintivo e disperato si ritrova casualmente ed incredibilmente la palla sotto le “parti nobili posteriori”, con il risultato che questo “colpo di fortuna” ferma la sfera proprio sulla linea di porta ed evita che la stessa termini nel sacco.

L’inizio della ripresa vede un Ruvo diverso, strigliato negli spogliatoi da mister Grieco,  che prende coraggio e gioca con più tranqullità, ed al 12° Graziano riceve palla, si libera di un paio di avversari e passa a sinistra all’accorrente Coppola Antonio che lascia partire un diagonale che, purtroppo per i padroni di casa, fa la barba al palo e termina fuori.

A.S.D. Ruvo-Barrata 0-1 del 20 maggio 2012
MISTER GRIECO OSSERVA I SUOI NEL TENTATIVO DI TROVARE LA MOSSA GIUSTA

Al 24° Santoro si libera a destra e mette al centro per Graziano che da favorevole posizione conclude debolmente.

Cominciano ad arrivare i risultati dagli altri campi, ed in fondo basta portare a casa il pareggio per raggiungere il traguardo, ma all’improvviso si compie l’irrimediabile frittata.

E’ il 26° quando Zaccagnino batte una punizone dalla sua tre quarti campo; lascia partire un lancio innocuo a centro area sul quale Rosamilia esce a vuoto, ed il pallone termina incredibilmente in rete tra la meraviglia degli ospiti e la disperazione dei padroni di casa.

La mazzata lascia il segno, e ci vogliono molti minuti per riprendersi, forse troppi, ed alla fine il risultato non cambierà più.

Mister Grieco tenta il tutto per tutto con tre cambi, il Ruvo assedia la porta ospite, offrendosi al pericoloso contropiede di un velocissimo e pungente Carovigno.

Saltano tutti gli schemi, la sicura difesa ospite offre qualche sbavatura, un eccellente ed impenetrabile Di Lillo riesce persino nell’impresa di farsi sfuggire un pallone dalla mani, ma è tutto inutile: nessuno ne approfitta.

Il Ruvo ha comunque due clamorose occasioni nel finale di gara per raggiungere il pari.

A.S.D. Ruvo-Barrata 0-1 del 20 maggio 2012
L’ASSEDIO RUVESE NEL FINALE DI GARA NON DA’ ALCUN RISULTATO

Al 41° Graziano mette il neo entrato Tita tutto solo davanti a Di Lillo in disperata uscita e, con lo specchio della porta completamente libero, la conclusione dell’attaccante ruvese finisce nell’unico posto dove non dovrebbe: sbatte sul portiere ospite che, in uscita, si copre la faccia con le mani.

Al 90° Masini arriva sin sulla linea di fondo e mette al centro un pallone che chiede solo di essere sospinto in rete, ma nessuno del Ruvo riesce anche solo a sfiorare la palla che danza sulla linea di porta.

E’ la fine.

Il destino sportivo del Ruvo lo conosceremo con certezza solo domenica prossima.

Due considerazioni finali: la prima sull’arbitro la cui direzione di gara è stata impeccabile.

La seconda riguarda questa fama che c’è in giro (e non è la prima volta che si sentono dire certe cose) che il campo di Ruvo sia uno dei più malfamati della Regione.

Ebbene oggi il Ruvo si giocava tutta una stagione: in molti altri campi della Regione, nelle  stesse condizioni, la squadra ospite sarebbe stata oggetto di “attenzioni particolari” ancor prima di giungere sul campo di gioco, ed il direttore di gara, al pari della squadra ospite, oggetto di mille pressioni o intimidazioni (ed infatti è notizia risaputa di calciatori che su altri campi sono stati aggrediti prima della gara, o di risse varie accadute qua e là).

Ed a Ruvo? Non una sola parola offensiva, né dal pubblico, né dai dirigenti, né dai calciatori in campo nei confronti di uno solo dei componenti della squadra ospite e del direttore di gara; non un’offesa, non una minaccia, nessuna violenza, nessun fallo cattivo o intervento intimidatorio.

Anzi: strette di mano e fair play.

E non è il caso di ricordare che due anni fa una diretta concorrente del Ruvo venne a salvarsi alla penultima giornata proprio a Ruvo del Monte, a danno della squadra di casa, ed uscì dal campo tra gli applausi.

Evidentemente di malfamato c’è solo quel che resta del cervello di qualcuno che dovrebbe farsi un bell’esame di coscienza e guardare in casa propria o nei propri premeditati misfatti (per nulla) sportivi.

Ruvo del Monte, 20 maggio 2012

LE IMMAGINI DELLA GARA 
{morfeo 138}

32
0

Post Correlati

Lascia una Risposta

Categorie

Instagram

🔴Mandateci i vostri scatti.
🟡Saranno pubblicati sulla nostra pagina. 
🟢Fateci vedere con i vostri occhi Ruvo!

" credo che si guardasse sempre il cielo, si finirebbe per avere le ali."
19 ottobre. Live.

#live #ViaVerdi #paesaggioitaliano #scatti

🔴Mandateci i vostri scatti.
🟡Saranno pubblicati sulla nostra pagina.
🟢Fateci vedere con i vostri occhi Ruvo!

" credo che si guardasse sempre il cielo, si finirebbe per avere le ali."
19 ottobre. Live.

#live #ViaVerdi #paesaggioitaliano #scatti

32
0
4 giorni fa
View on Instagram |
1/9
"Ci sono luoghi che se non cammini non vedresti mai"
#ruvodelmonte #nature #green

"Ci sono luoghi che se non cammini non vedresti mai"
#ruvodelmonte #nature #green

32
0
5 giorni fa
View on Instagram |
2/9
" dai a ogni giornata la possibilità di essere la più bella della tua vita"
Buongiorno

" dai a ogni giornata la possibilità di essere la più bella della tua vita"
Buongiorno

32
0
2 settimane fa
View on Instagram |
3/9
Il mio paese è là dove passano le nuvole più belle.
(Jules Renard)

Il mio paese è là dove passano le nuvole più belle.
(Jules Renard)

32
0
3 settimane fa
View on Instagram |
4/9
" Tra le vie del borgo" 
29 Luglio 2021.
Passeggiata culturale tra le vie del borgo
Grazie per la numerosa partecipazione. 
@archeoclubdelvulture 
Foto di @exibarte_alberto_nigro
..........................................
#ruvodelmonte #centrostorico #passeggiata
" Tra le vie del borgo" 
29 Luglio 2021.
Passeggiata culturale tra le vie del borgo
Grazie per la numerosa partecipazione. 
@archeoclubdelvulture 
Foto di @exibarte_alberto_nigro
..........................................
#ruvodelmonte #centrostorico #passeggiata
" Tra le vie del borgo" 
29 Luglio 2021.
Passeggiata culturale tra le vie del borgo
Grazie per la numerosa partecipazione. 
@archeoclubdelvulture 
Foto di @exibarte_alberto_nigro
..........................................
#ruvodelmonte #centrostorico #passeggiata
" Tra le vie del borgo" 
29 Luglio 2021.
Passeggiata culturale tra le vie del borgo
Grazie per la numerosa partecipazione. 
@archeoclubdelvulture 
Foto di @exibarte_alberto_nigro
..........................................
#ruvodelmonte #centrostorico #passeggiata

" Tra le vie del borgo"
29 Luglio 2021.
Passeggiata culturale tra le vie del borgo
Grazie per la numerosa partecipazione.
@archeoclubdelvulture
Foto di @exibarte_alberto_nigro
……………………………………
#ruvodelmonte #centrostorico #passeggiata

32
0
3 mesi fa
View on Instagram |
5/9
"L'arte oltre le barriere" 
Il riscatto della bellezza.
Incontro a più voci per parlare di  arte e disabilità, con mostra personale di pittura, dell'artista Saverio Muscio.
SAVE THE DATE
23 LUGLIO. 
CENTRO POLIVANTE Ruvo del Monte.
#prolocobasilicata @proloco_unpli 
#disabilità #artista #incontri

"L'arte oltre le barriere"
Il riscatto della bellezza.
Incontro a più voci per parlare di arte e disabilità, con mostra personale di pittura, dell'artista Saverio Muscio.
SAVE THE DATE
23 LUGLIO.
CENTRO POLIVANTE Ruvo del Monte.
#prolocobasilicata @proloco_unpli
#disabilità #artista #incontri

32
0
3 mesi fa
View on Instagram |
6/9
🌄
Ruvo del Monte (Pz) 
°
°
°
#ruvodelmondo #ruvodelmonte #ruvo #sunset #basilicata #lucania #lucaniagram #igeritalia #igersbasilicata #italia #italy #fotografia #foto #fotodelgiorno #primafoto #primopost #basilicataturistica #basilicataphotos #basilicatadascoprire #borghipiùbelliditalia #tramonto #visitbasilicata

🌄
Ruvo del Monte (Pz)
°
°
°
#ruvodelmondo #ruvodelmonte #ruvo #sunset #basilicata #lucania #lucaniagram #igeritalia #igersbasilicata #italia #italy #fotografia #foto #fotodelgiorno #primafoto #primopost #basilicataturistica #basilicataphotos #basilicatadascoprire #borghipiùbelliditalia #tramonto #visitbasilicata

32
0
1 anno fa
View on Instagram |
7/9
Come un dipinto.
🖼️
Via Crispi, Ruvo del Monte (Pz). 
Grazie @denjagaia per la bellissima foto.
°
°
°
#ruvodelmondo #ruvodelmonte #ruvo #pic #basilicata #lucania #lucaniagram #igeritalia #igersbasilicata #italia #italy #fotografia #foto #fotodelgiorno #primafoto #primopost #basilicataturistica #basilicataphotos #basilicatadascoprire #borghipiùbelliditalia #borghitalia

Come un dipinto.
🖼️
Via Crispi, Ruvo del Monte (Pz).
Grazie @denjagaia per la bellissima foto.
°
°
°
#ruvodelmondo #ruvodelmonte #ruvo #pic #basilicata #lucania #lucaniagram #igeritalia #igersbasilicata #italia #italy #fotografia #foto #fotodelgiorno #primafoto #primopost #basilicataturistica #basilicataphotos #basilicatadascoprire #borghipiùbelliditalia #borghitalia

32
0
1 anno fa
View on Instagram |
8/9
Altro bellissimo disegno di @nicola.mira, questa volta su una cassetta Enel.
Corso Italia, Ruvo del Monte (Pz)
°
°
°
#ruvodelmondo #ruvodelmonte #ruvo #pic #basilicata #lucania #lucaniagram #igeritalia #igersbasilicata #italia #italy #disegno #artista #art #basilicataturistica #basilicatadascoprire #borghipiùbelliditalia #primopost #instalike #potenza #wonderful_places #primafoto

Altro bellissimo disegno di @nicola.mira, questa volta su una cassetta Enel.
Corso Italia, Ruvo del Monte (Pz)
°
°
°
#ruvodelmondo #ruvodelmonte #ruvo #pic #basilicata #lucania #lucaniagram #igeritalia #igersbasilicata #italia #italy #disegno #artista #art #basilicataturistica #basilicatadascoprire #borghipiùbelliditalia #primopost #instalike #potenza #wonderful_places #primafoto

32
0
1 anno fa
View on Instagram |
9/9

Spot Proloco Ruvo

Archivi

Commenti recenti

    Le nostre Nuove Storie

    11
    11
    11
    11
    11
    11
    11
    11
    11