I chiarimenti didascalici di Russillo e i miei…

La mia replica  all’editoriale di Russillo pubblicato in Prima Pagina del Quotidiano

Caro Russillo,

il suo garbato riscontro e il chiarimento “didascalico” del suo pensiero l’ho tanto apprezzato.

Ho denunciato da secoli le malsane abitudini del doroteismo lucano.

Da anni vado sostenendo (dalle direzioni di  Anzalone e Leporace, ieri, e di Serino, oggi, pur, nel rispetto dovuto alla Redazione) che, il Quotidiano, deve essere annoverato come  il “giornale dei cittadini”per eccellenza.

Un giornale aperto, un giornale-Laboratorio degli  uomini e donne  con Schiena dritta e uno sfogatoio di LIBERTA’.

Da oltre dieci anni sulle pagine del Quotidiano cerco di sollecitare la sensibilità del cittadino/lettore,come me, su tante  emergenze sociali, economiche e politiche.

Qualche volta riesco a uscire dall’oblìo e a provocare, come, in questo caso,  sintonie di idee, sentimenti e di visioni.

In questo contesto è nata una profonda stima e amicizia con  tanti opinionisti del giornale che tentano ,come me, di ridurre a “unitarietà” una molteplicità di contenuti, di tematiche e di problematiche.
Fatta questa debita premessa , caro Russillo, mi corre l’obbligo di chiarire il mio pensiero in maniera didascalica come Lei lo fa fatto tanto onestamente.

Prima di tutto le invettive figlie dell’ipocrisia non mi appartengono.

Non sono mai stato nè vigliacco, nè violento, nè borioso e nè saccente.

Ho cercato di animare con tanta onestà intellettuale il dibattito su Doroteismo e Colombo da oltre un decennio,  e, per dirla alla Serino, dando valore alla semplicità.

Ho un grande privilegio, quello di non essere stato mai servo sciocco di nessuno.

Il richiamo al Cerchio Magico di Colombo con le loro negative   performances, caratterizzate  da protervia dorotea e da interventi iperclientelari, si sono cibate per secoli dei “silenzi” del Presidente Colombo.

Come Santoriello non ho memoria di nessun giornalista lucano di carta stampata o RAI che abbia fatto domande scomode su questo non apprezzato Cerchio Magico lucano (ad eccezione dell’umile prof. Satriani).

Nessuno ha mai denunciato tali letali comportamenti.

Comportamenti che, purtroppo, hanno condizionato  terribilmente la sua Statura di Uomo di Stato e di Governo.

Mai, ( per dirla, in gergo politico/politicante) è stata ignorata da Colombo e dal suo entourage una qualsiasi “operazione” lucana di tipo economico e finanziario.

“Operazioni” che hanno avuto effetti devastanti sul futuro della Regione e delle sue giovani generazioni, sulle popolazioni marginali lucane, dissanguate da una biblica emigrazione e sulla opinione pubblica, troppo china e supina.

Basterebbe citare il colombiano Somma e la “sua” Banca Mediterranea.

Banca Mediterranea che è assurta agli onori della cronaca, grazie, alla  bancarotta e alla truffa, perpetuata ai danni di oltre  settemila piccoli azionisti.

Settemila virtuosi cittadini lucani, risparmiatori, piccoli e medi imprenditori,in maggioranza, ex emigranti di ritorno.

Per non parlare dell’amicizia con il fallimentare Cavaliere Ursini (amico di Ligresti, oggi, finalmente, agli arresti con i suoi familiari, per aver “aggirato” dodicimila azionisti), la sua superinquinata Liquichimica e il devastante fallimento del Polo Chimico dell’Anic di Pisticci (tanto noto al Russillo).

Stendiamo un velo pietoso sul’imprenditoria garantita e sui Consorzi Industriali e Agrari, sulle loro dismissioni selvagge e, soprattutto, sull’esercito dei posti al sole riservato ai soli  figli di … (da oltre cinquant’anni).

Sono fiumi di parole e di denunce ormai noiose.

Per dirla alla Di Consoli/Santoriello, pur, con i toni accesi, il Colombo, non ha mai liberato “democraticamente”(nell’accezione più ampia del temine ) il suo popolo bue.

Ha instaurato, forse, senza, saperlo,  la “tirannia del bisogno” e la “passaportopoli”.

Suo padre, caro Russillo, operaio e tecnico specializzato veniva assunto all’ANIC, mio padre “specializzato” veniva “confinato”, come centinaia di migliaia di lucani volenterosi, nelle Americhe del Nord e nel lontano Venezuela (alla Shell).

E’ inutile riproporre le strazianti pagine  dei nostri emigranti e le devastanti conseguenze familiari.

Ecco un’altro dei silenzi colombiani.

La grande emigrazione di tante categorie attive di cittadini che avrebbero formato il vero e forte popolo lucano.

Popolo lucano che non è mai stato democratico ed europeo come Colombo, ma ,sempre  in atavica e fatalista attesa condita di tanta stucchevole  pazienza.

Un popolo bue  lucano che non ha mai vibratamente contestato Colombo e il suo Cerchio magico, anzi, lo ha assecondato e lo ha celebrato come un’ICONA.

La VERITA’, caro Russillo, quella storica, deve fare i conti non con il solo COLOMBO STATISTA, ma, con l’altro  Colombo, quello doroteo e muto ai richiami di intere generazioni sparse nel mondo.

Mauro Armando TITA

83
0

Post Correlati

Lascia una Risposta

Categorie

Instagram

Buongiorno.
" almeno una volta all'anno vai in un posto dove non sei mai stato prima"
#ruvodelmonte #paese #borghitalia
#Thanks 
Ph. @denjagaia 
@yallersbasilicata @basilicataturistica @basilicataturismo @basilicata_mania__ @basilicata_photogroup @basilicata_in_uno_scatto_

Buongiorno.
" almeno una volta all'anno vai in un posto dove non sei mai stato prima"
#ruvodelmonte #paese #borghitalia
#Thanks
Ph. @denjagaia
@yallersbasilicata @basilicataturistica @basilicataturismo @basilicata_mania__ @basilicata_photogroup @basilicata_in_uno_scatto_

83
0
2 giorni fa
View on Instagram |
1/9
#forzaruvo #partita

#forzaruvo #partita

83
0
3 giorni fa
View on Instagram |
2/9
I paesi lucani
quando stai per arrivare
un pò si allontano.
Forse è timidezza.
Cit.
Buongiorno da #ruvodelmonte

I paesi lucani
quando stai per arrivare
un pò si allontano.
Forse è timidezza.
Cit.
Buongiorno da #ruvodelmonte

83
0
5 giorni fa
View on Instagram |
3/9
Alza gli occhi al cielo.
L’arcobaleno... simbolo di speranza.
#ruvodelmonte #ilmiopaese #terraditradizione #photooftheday #proloco 
#Thanks

Alza gli occhi al cielo.
L’arcobaleno… simbolo di speranza.
#ruvodelmonte #ilmiopaese #terraditradizione #photooftheday #proloco
#Thanks

83
0
7 giorni fa
View on Instagram |
4/9
Arriva il natale, magia di eventi a Ruvo del Monte.
#nonfarteloraccontare❗️ #mercatinidinatale #animazionebimbi #burattini
Arriva il natale, magia di eventi a Ruvo del Monte.
#nonfarteloraccontare❗️ #mercatinidinatale #animazionebimbi #burattini

Arriva il natale, magia di eventi a Ruvo del Monte.
#nonfarteloraccontare❗️ #mercatinidinatale #animazionebimbi #burattini

83
0
1 settimana fa
View on Instagram |
5/9
Tramonto ruvese.
Buona domenica!
Grazie per aver immortalato questo bellissimo momento.
Pic @antonio_cenni

Tramonto ruvese.
Buona domenica!
Grazie per aver immortalato questo bellissimo momento.
Pic @antonio_cenni

83
0
2 settimane fa
View on Instagram |
6/9
Intitolazione dell'anfiteatro alle vittime del 23 novembre 1980.
#ruvodelmonte #intitolazione #vittime

Intitolazione dell'anfiteatro alle vittime del 23 novembre 1980.
#ruvodelmonte #intitolazione #vittime

83
0
2 settimane fa
View on Instagram |
7/9
Il Rufria...
La squadra, con i dirigenti e il mister.

#cheese #forza #squadra #noitifiamoruvo #ruvodelmonte
📷 @giotri97

Il Rufria…
La squadra, con i dirigenti e il mister.

#cheese #forza #squadra #noitifiamoruvo #ruvodelmonte
📷 @giotri97

83
0
3 settimane fa
View on Instagram |
8/9
A.S.D. RUFRIA 2018
Ecco i convocati per la gara di coppa.
20 novembre ore 16.00 SAN FELE

A.S.D. RUFRIA 2018
Ecco i convocati per la gara di coppa.
20 novembre ore 16.00 SAN FELE

83
0
3 settimane fa
View on Instagram |
9/9

Spot Proloco Ruvo

Archivi

Le nostre Nuove Storie

11
11
11
11
11
11
11
11
11