La campagna elettorale coniugata con un serio processo di discontinuità

La campagna elettorale ha iniziato la presunta  rincorsa di riavvicinamento alla cittadinanza  attiva lucana.

Nessuno degli schieramenti  politici ha introdotto la  metodica dell’empowerment.

Empowerment basato su un processo di crescita sia dell’individuo che del gruppo, sull’incremento della stima di sè, dell’autoefficacia e dell’autodeterminazione.

Sono concetti che in Basilicata la classe dominante e non dirigente non ha mai posto in essere.

Nessuno ha rimesso in discussione il proprio  ruolo all’interno di un territorio  formato in prevalenza da comunità marginali e  dalla presenza di  due capoluoghi caratterizzati da grandi “vuoti urbani”.

Vuoti urbani con  problemi di degrado e di elevato tasso di occupazione giovanile.

Sarebbe bello se la campagna elettorale si cibasse di  serie  testimonianze come quelle puntualmente  riproposte dai tanti libri di Renato Cantore (che continua a ignorare il grande Ed Mc Bain, originario di Ruvo del Monte).

Sono tanti i Lucanialtrove che possono dare una svolta seria alla nostra ricca e saccheggiata Basilicata.

I Sindaci carbonari sono il primo esempio di una nuova società lucana che non accetta più supinamente scelte paracadutate dal Governo Nazionale e dalla Regione Basilicata.

Speriamo che il Consiglio Regionale faccia tesoro di questa levata di scudi dei Sindaci dimissionari e crei quella legislazione sulle piattaforme petrolifere tanto invocata dal sottoscritto e dal Prof. Alliegro.

Con tale legislazione si potranno evitare i ” far west ” odierni.

Non avremo più sonde e non  più trivelle sotto casa , nei pressi  di  Ospedali o Presidi sanitari, e nei  siti industriali e agro-alimentari.

Solo con un divieto normativo il biologico e i prodotti di nicchia della Val d’Agri continueranno ad essere competitivi nei mercati che contano.

In questo modo  il titolone di Repubblica dei mesi scorsi…”La regione chiusa con un fax” non avrà più ragione di esistere.

Saremo tutti più rispettati e la dignità riconosciuta ai Sindaci della Val d’Agri rivoluzionerà l’odierno sistema feudale lucano.

Lo “stereotipo” di un perdurante sistema feudale  che, forse,  si ciba  con i paesini fantasmi, i campi abbandonati, le aree industriali dismesse e l’ assenza pressocchè totale  di categorie sociali produttive,  trova, putroppo, un senso nella mancanza assoluta di proposte serie per il futuro lucano.

Un   “vuoto” che nè la partitocrazia lucana , nè la cosiddetta middle class, nè l’intellighenzia , nè le cosiddette categorie produttive e neanche le nuove generazioni riescono più  a colmare.

Quel senso di “vuoto” che contraddistingue tutta “l’area dell’osso”  contraddistinto dalla totale assenza di servizi alla persona, servizi specialistici ,banda larga e infrastrutture primarie.

Un dato, quest’ultimo che ripropone  la Basilicata storica raccontata  come regione atavica e ferma e, soprattutto, come realtà senza mutamento.

Noi crediamo che il nostro amato territorio  e le nostre orgogliose genti lucane abbiano già dato tanto a storici, scrittori , sociologi e antropologi di diverse nazionalità  ed “etnie”.

Noi crediamo che  “l’intelletto lucano”, oggi,   debba orientarsi sugli insuccessi e sul flop del modello economico  per uscire dai soliti vizi di chiusure anacronistiche  e investire  un po’  più sulla virtù e sulla tenacia delle illuminate e ormai sparute “classi produttive” lucane, non vocate all’incentivazione.

Pochi sono i giovani   imprenditori  seri  che vogliono crescere  da soli senza “assistenzialismo genitoriale” e non vogliono essere più “tutelati” dai politici di turno.

Va citata, a tal proposito, una  bella  nota dell’ API materana che non  disconosceva  i grandi meriti  della Regione distintasi per efficienza ed innovazione,grandi “capacità progettuali”, grandi performances dovute alla sola  “capacità di spesa”.

Capacità di spesa che ha concretamente  dimostrato “quanto e quando” la regione abbia saputo ” ben fare” con i fondi europei.

Una tale “degna dimostrazione” avrebbe dovuto caratterizzarsi per uno sviluppo senza crisi e senza sofferenze.

La realtà è totalmente diversa.

La crisi economica, aggravata dalle migliaia di cassintegrati e da licenziamenti forzati,  è  divetanta strutturale e l’occupazione non cresce da oltre dieci anni.

Si assiste, ormai da tempo, al depotenziamento del  florido tessuto produttivo della micro impresa.

Sono lontani perfino i tempi dei bei “Rapporti dell’Economia Lucana”  degli anni novanta.

Rapporti che davano all’impresa artigiana, prima dell’avvento FIAT , un ruolo prioritario per la crescita  dell’ occupazione e del PIL.

Tanta occupazione e tanto valore aggiunto  che faceva  gridare al miracolo, nonostante,   i gravi ritardi degli insediamenti delle aree industriali  219.

Oggi l’artigianato segna il passo, migliaia di aziende hanno chiuso i battenti, la crisi è irreversibile.

Nessuno si è mai chiesto perchè a tanta capacità di spesa  non ha fatto seguito una seria efficacia degli interventi posti in essere?

Qualcuno ha ipotizzato che è mancata una vera “etica della partecipazione” e una vera metodologia basata sull’empowerment.

Non è mai esistito un vero processo economico scaturito dal “basso”.

Tutti, indistintamente, siamo caduti nella trappola della  mera “autoreferenzialità” senza una seria responsabilizzazione degli ambiti locali.

Per queste serie motivazioni  si attendono interventi efficaci in grado di coniugare crescita, sviluppo, professionalità e saperi.

Ci siamo battuti  sulle pagine del nostro giornale  per superare quella fase “dell’indistinto” che ha caratterizzato il nostro modello produttivo e industriale.

Abbiamo ribadito fino alla noia le nostre  proposte concrete basate sulle   joint ventures che avevano suscitato tanta ironia in presunti e poco attenti addetti ai lavori.

Oggi, tutto ciò, può  decollare con  la  nuova legislazione  basata su “saperi ed eccellenza”  e sulla competitività.

Una nuova legislazione di cui la Regione Basilicata si è dotata e non potrà più  ignorare.

E’ finito il tempo della buona legislazione (fine a se stessa)e della sua scarsa applicabilità.

I regolamenti attuativi devono essere semplificati e chiarissimi, così,  come, lo chiedono con impeto  i Sindaci Carbonari della Val d’Agri.

E’  un chiaro processo di discontinuità che i candidati al Parlamento devono  fermamente riproporre in una vuota e poco propositiva campagna elettorale con uno scenario politico diverso e condiviso.

Uno scenario politico  che deve fare leva sull’EFFICACIA degli interventi da porre in essere.

Uno scenario politico che  chiuda definitivamente con il passato e con questo disgustoso alto costo del “non merito”.

Uno scenario politico, infine, che sappia  coniugare, finalmente, efficienza ed efficacia, competitività e innovazione.

Una competitività, una innovazione, una efficienza e una efficacia  tenute ai margini per troppo tempo dalla Politica  di basso profilo e dalla furba Imprenditoria lucana, per troppo tempo, ipergarantita dal pubblico denaro e dalle filiere di partito.

mauro.armando.tita@alice.it                                         

55
0

Post Correlati

Lascia una Risposta

Categorie

Instagram

Per la #Giornatanazionaledeldialetto abbiamo voluto organizzare " Dialettando per fare memoria". Non potevamo scegliere una location migliore.. Il Museo Parrocchiale di Arte Sacra,Civiltà Contadina e della  Memoria storica ruvese. 
Grazie al Parroco Don  Gerardo Gugliotta per la sua disponibilità, Grazie ai Soci ProLoco Ruvo del Monte, Grazie all'Amministrazione Comunale di Ruvo del Monte, Grazie ad Alberto Nigro, Grazie al Presidente Unpli Basilicata Rocco Franciosa per essere sempre disponibile, e infine GRAZIE alla PROFESSORESSA Del Puente.Dopo questa sua lezione, inizierò ed inizieremo a parlare #dialettoruvese in maniera CONSAPEVOLE. 
L'evento verrà pubblicato domani sulle pagine social della Pro Loco e sul nostro sito web www.prolocoruvo.net
#continuateaseguirci
Per la #Giornatanazionaledeldialetto abbiamo voluto organizzare " Dialettando per fare memoria". Non potevamo scegliere una location migliore.. Il Museo Parrocchiale di Arte Sacra,Civiltà Contadina e della  Memoria storica ruvese. 
Grazie al Parroco Don  Gerardo Gugliotta per la sua disponibilità, Grazie ai Soci ProLoco Ruvo del Monte, Grazie all'Amministrazione Comunale di Ruvo del Monte, Grazie ad Alberto Nigro, Grazie al Presidente Unpli Basilicata Rocco Franciosa per essere sempre disponibile, e infine GRAZIE alla PROFESSORESSA Del Puente.Dopo questa sua lezione, inizierò ed inizieremo a parlare #dialettoruvese in maniera CONSAPEVOLE. 
L'evento verrà pubblicato domani sulle pagine social della Pro Loco e sul nostro sito web www.prolocoruvo.net
#continuateaseguirci
Per la #Giornatanazionaledeldialetto abbiamo voluto organizzare " Dialettando per fare memoria". Non potevamo scegliere una location migliore.. Il Museo Parrocchiale di Arte Sacra,Civiltà Contadina e della  Memoria storica ruvese. 
Grazie al Parroco Don  Gerardo Gugliotta per la sua disponibilità, Grazie ai Soci ProLoco Ruvo del Monte, Grazie all'Amministrazione Comunale di Ruvo del Monte, Grazie ad Alberto Nigro, Grazie al Presidente Unpli Basilicata Rocco Franciosa per essere sempre disponibile, e infine GRAZIE alla PROFESSORESSA Del Puente.Dopo questa sua lezione, inizierò ed inizieremo a parlare #dialettoruvese in maniera CONSAPEVOLE. 
L'evento verrà pubblicato domani sulle pagine social della Pro Loco e sul nostro sito web www.prolocoruvo.net
#continuateaseguirci
Per la #Giornatanazionaledeldialetto abbiamo voluto organizzare " Dialettando per fare memoria". Non potevamo scegliere una location migliore.. Il Museo Parrocchiale di Arte Sacra,Civiltà Contadina e della  Memoria storica ruvese. 
Grazie al Parroco Don  Gerardo Gugliotta per la sua disponibilità, Grazie ai Soci ProLoco Ruvo del Monte, Grazie all'Amministrazione Comunale di Ruvo del Monte, Grazie ad Alberto Nigro, Grazie al Presidente Unpli Basilicata Rocco Franciosa per essere sempre disponibile, e infine GRAZIE alla PROFESSORESSA Del Puente.Dopo questa sua lezione, inizierò ed inizieremo a parlare #dialettoruvese in maniera CONSAPEVOLE. 
L'evento verrà pubblicato domani sulle pagine social della Pro Loco e sul nostro sito web www.prolocoruvo.net
#continuateaseguirci
Per la #Giornatanazionaledeldialetto abbiamo voluto organizzare " Dialettando per fare memoria". Non potevamo scegliere una location migliore.. Il Museo Parrocchiale di Arte Sacra,Civiltà Contadina e della Memoria storica ruvese. Grazie al Parroco Don Gerardo Gugliotta per la sua disponibilità, Grazie ai Soci ProLoco Ruvo del Monte, Grazie all'Amministrazione Comunale di Ruvo del Monte, Grazie ad Alberto Nigro, Grazie al Presidente Unpli Basilicata Rocco Franciosa per essere sempre disponibile, e infine GRAZIE alla PROFESSORESSA Del Puente.Dopo questa sua lezione, inizierò ed inizieremo a parlare #dialettoruvese in maniera CONSAPEVOLE. L'evento verrà pubblicato domani sulle pagine social della Pro Loco e sul nostro sito web www.prolocoruvo.net #continuateaseguirci
1 giorno fa
View on Instagram |
1/9
" La zona bianca che ci piace"
Buona notte a tutti.
#ruvodelmonte #aperitivo #prolocoruvo #paesaggiitaliani #bianco #fafreddo #borghipiùbelliditalia
" La zona bianca che ci piace"
Buona notte a tutti.
#ruvodelmonte #aperitivo #prolocoruvo #paesaggiitaliani #bianco #fafreddo #borghipiùbelliditalia
" La zona bianca che ci piace" Buona notte a tutti. #ruvodelmonte #aperitivo #prolocoruvo #paesaggiitaliani #bianco #fafreddo #borghipiùbelliditalia
6 giorni fa
View on Instagram |
2/9
10 Gennaio 2022
RUVO DEL MONTE
La prima nevicata.
#tuttobianco #neve #paesaggio #borgo #proloco #basilicataturistica #basilicatadascoprire
10 Gennaio 2022
RUVO DEL MONTE
La prima nevicata.
#tuttobianco #neve #paesaggio #borgo #proloco #basilicataturistica #basilicatadascoprire
10 Gennaio 2022
RUVO DEL MONTE
La prima nevicata.
#tuttobianco #neve #paesaggio #borgo #proloco #basilicataturistica #basilicatadascoprire
10 Gennaio 2022
RUVO DEL MONTE
La prima nevicata.
#tuttobianco #neve #paesaggio #borgo #proloco #basilicataturistica #basilicatadascoprire
10 Gennaio 2022 RUVO DEL MONTE La prima nevicata. #tuttobianco #neve #paesaggio #borgo #proloco #basilicataturistica #basilicatadascoprire
1 settimana fa
View on Instagram |
3/9
" Il segreto cara Alice,
è circondarsi di persone che ti facciano sorridere il cuore. E allora, solo allora, che troverai il Paese delle Meraviglie."
Buongiorno
" Il segreto cara Alice, è circondarsi di persone che ti facciano sorridere il cuore. E allora, solo allora, che troverai il Paese delle Meraviglie." Buongiorno
2 settimane fa
View on Instagram |
4/9
A noi hanno sempre affascinato queste strade.. 
" i murati" 
📍Ruvo del Monte
A noi hanno sempre affascinato queste strade.. 
" i murati" 
📍Ruvo del Monte
A noi hanno sempre affascinato queste strade.. 
" i murati" 
📍Ruvo del Monte
A noi hanno sempre affascinato queste strade.. 
" i murati" 
📍Ruvo del Monte
A noi hanno sempre affascinato queste strade.. " i murati" 📍Ruvo del Monte
2 settimane fa
View on Instagram |
5/9
Buona domenica..
Siete mai stati su questa croce?
📍Località Serra del Salice!
" [...] O natura cortese,
Son questi i doni tuoi,
Questi i diletti sono
Che tu porgi ai mortali. Uscir di pena
È diletto fra noi.[...]"
Cit. Leopardi
#borghipiubelliditalia #basilicataturistica #basilicatazerobarriere #basilicatacoasttocoast #basilicatadascoprire
Buona domenica.. Siete mai stati su questa croce? 📍Località Serra del Salice! " [...] O natura cortese, Son questi i doni tuoi, Questi i diletti sono Che tu porgi ai mortali. Uscir di pena È diletto fra noi.[...]" Cit. Leopardi #borghipiubelliditalia #basilicataturistica #basilicatazerobarriere #basilicatacoasttocoast #basilicatadascoprire
2 settimane fa
View on Instagram |
6/9
1⁰ foto dell'anno!
Buongiorno amici Ruvesi e non..
#ruvodelmonte #felice2022
Grazie Enza Pagano per questo scatto.
 #basilicataturistica #basilicatadascoprire
1⁰ foto dell'anno! Buongiorno amici Ruvesi e non.. #ruvodelmonte #felice2022 Grazie Enza Pagano per questo scatto. #basilicataturistica #basilicatadascoprire
2 settimane fa
View on Instagram |
7/9
Prepariamoci a un nuovo anno, non importa dove ci porterà. L'importante è andarci insieme..
Buon anno nuovo!
Grazie Dino Tita per questo bellissimo scatto.
AUGURI 
#buon2022 #basilicatadascoprire #basilicata #borghitalia #ruvodelmonte #basilicataturistica
Prepariamoci a un nuovo anno, non importa dove ci porterà. L'importante è andarci insieme.. Buon anno nuovo! Grazie Dino Tita per questo bellissimo scatto. AUGURI #buon2022 #basilicatadascoprire #basilicata #borghitalia #ruvodelmonte #basilicataturistica
2 settimane fa
View on Instagram |
8/9
Anche la nebbia ha il suo fascino...
Offusca la mente e peedispone ai sogni..
BUONGIORNO DA RUVO.
#paesaggio #nebbia #montagne
Anche la nebbia ha il suo fascino... Offusca la mente e peedispone ai sogni.. BUONGIORNO DA RUVO. #paesaggio #nebbia #montagne
3 settimane fa
View on Instagram |
9/9

Spot Proloco Ruvo

Archivi

Commenti recenti

    Le nostre Nuove Storie

    11
    11
    11
    11
    11
    11
    11
    11
    11